mercoledì 29 agosto 2012

Facekini. Tutta la verità sulla nuova beach sensation

In Cina, si sa, l'abbronzatura non piace.
Fa molto gente di campagna, contadino che lavora nei campi. E infatti in città le donne si proteggono dal sole con ombrellini, cappelli, occhiali e guantini di pizzo nella versione fashion, con semplici ombrelli da pioggia e berretti e maniche lunghe posticce nella versione shabby.

Ho già avuto modo di dissertare altrove sulla questione, quindi non mi ripeterò.

La cosa che risulta curiosa, però, è che nonostante l'insofferenza per le temutissime conseguenze dell'esposizione al sole (no, la vitamina D qui la sintetizzano e se la prendono in pillole), le donne non rinunciano ad andare in spiaggia. Vuoi mettere respirare l'aria di mare, lo iodio, quelle cose lì.
Se a Shanghai le ragazze hanno ormai sdoganato il bikini, che portano con una certa naturalezza sui corpi di giunco e ostentano in improvvisati concorsi di bellezza on the beach, salvo poi ricoprirsi di crema sbiancante, altrove si adottano misure di sicurezza alternative.

A Qindao, ridente località sulla costa a circa millequattrocento chilometri a nord di Shanghai, nove milioni di abitanti, nota in primis per la birra e in secundis per le spiagge, le donne già da tempo hanno optato per la muta, che fa molto surfista nell'oceano. Tamarindo Style. Chissenefrega se poi ci aggiungi i braccioli. Quelli danno un tocco di colore. E poi se stai sulla battigia non si nota neanche che non sai nuotare.

Però la muta ha un difettuccio. Copre corpo, braccia e gambe, ma la faccia resta fuori, esposta ai temibili raggi di Apollo. Che fare?
Voilà la résolution. Comprati un bel facekini. Una di quelle maschere tipo wrestling, che infili in testa e copre anche il collo e lascia fuori gli occhi e la bocca. Un passamontagna, insomma, solo di fibra sintetica.
Non è mica una novità, l'hanno inventato già da qualche anno.
È fantastico, protegge dal sole ma anche dalle punture delle meduse. Ne trovi a pacchi, di meduse, nel Mar Giallo.
Puoi comprarla su Taobao, chevvelodicoaffare, per 25 yuan. Però se vuoi risparmiare è meglio se ti fai un giro sul lungomare, lì trovi un sacco di venditori che il facekini lo mettono a 15 yuan. Vale la pena andare là.
Avvertenza: ricordati di toglierlo se devi fare un salto in banca.

Ci sono tre modelli, a seconda della posizione di occhi e bocca.
Vabbè, non sarà il massimo della bellezza, ma puoi scegliere tra un'infinità di colori. Ci sono quelle mimetiche, cioè a dire maculate nei colori blu/grigio/petrolio, e quelle più aggressive, tipo gialle, rosa o verde acido.
Se la prendi bianca puoi anche affiliarti gratuitamente al KuKluxKlan.
Vivamente consigliato l'arancione. Dicono che tenga lontani gli squali.

Anche il governo è favorevole all'uso del facekini. Pare che siano utili per il controllo delle nascite, la verità.


Se volete divertirvi, potete anche guardarvi il servizio della tv cinese XinHua.

35 commenti:

  1. Ma è bellissimo :D quasi quasi me ne compro uno anch'io così non mi riconoscono quando vado al mare ahahahah

    RispondiElimina
  2. stare con la muta in spiaggia è come cuocersi al cartoccio sulla piastra...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh, ma cosa non si fa per essere alla moda

      Elimina
  3. Hihihi stavo per commentare con la stessa tua conclusione!
    Ma quanti sono 25 yuan? Per capire...
    Ed è vera la cosa che nel Mar Giallo ci sono tante Meduse?
    Ma scusa, e anche i maschi non vogliono abbronzarsi?

    Okay, posso anche smetterla con le domande. È che sono curioso ._.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. COMPLIMENTI! lei è il milleseicentesimo commentatore!
      vince un soggiorno per due persone a Shanghai sul divano letto della suite di casa wonder. il buono è spendibile entro il 26 settembre 2012.

      e ora, in attesa di aveLa nostro gradito ospite, vado a rispondere alle domande
      - 25 yuan sono circa tre euro
      - nel mar giallo ci sono le meduse più grandi del mondo (http://it.wikipedia.org/wiki/Medusa_di_Nomura). Da qui si capisce l'enorme utilità del facekini.
      - i maschi, come al solito, se ne fregano.

      Elimina
  4. cavoli che medusona!! deduco che fare il bagno in questo tipo di acque non sia esattamente confortevole :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì, beh, però immagino che non se ne vedano molte vicino alla riva. comunque fa un po' impressione, ecco O_o

      Elimina
  5. Mamma mia e quelle stanno in spiaggia con la muta?? Ma sono pazze? Ma non si squagliano? Muta e facekini, 'na tortura. Non hanno dello iodio in pillole così se ne vanno altrove, che so, magari in montagna con un maglioncino!
    Mi fai sganascare dal ridere.
    Raffaella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma vai a sapere! non ho mica ben chiaro il motivo per cui vanno al mare...

      Elimina
  6. Ma non gli conviene passare le vacanza in un bel centro commerciale e imbottigliare lo iodio e le altre cose buone del mare e venderle? Almeno non passano la giornata avvolte in una roba di neoprene...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. imbottigliare lo iodio. ci avrà pensato qualcuno?

      Elimina
  7. incredibile.
    ma scusa qualcuno sa anche nuotare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dalle prestazioni alle olimpiadi direi di sì.
      dalla dimensione delle ciambelle in spiaggia direi di no.
      ardua sentenza

      Elimina
  8. io rinuncerei direttamente a fare il bagno...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. già, piuttosto preferisco quelle che stanno vestite e sotto l'ombrellone

      Elimina
  9. ma in una stagione, non ci fai la muffa dentro la muta XD!? una cintura di castità impermeabile e antimedusa che non si sa mai, per i più fetish...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hehe, la muffa se la rivendono come specialità afrodisiaca. c'è tutto un mondo... ;)

      Elimina
  10. Ho visto donne in Egitto costrette a fare il bagno vestite e ho pensato che nessuna dovrebbe vivere così.
    Poi ho visto le donne cinesi con lo scafandro in spiaggia e ho pensato che bisogna essere davvero masochiste!

    P.s. Come sopravvivi alla simultanea apertura degli ombrelli appena esce un raggio di sole? Io ho rischiato di tornare a casa in versione Willy l'orbo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. haha, ho il vantaggio di essere piuttosto alta ;)

      Elimina
  11. MI FA UNA CERTA IMPRESSIONE. è grave? :/

    p.s. ho googlato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no, direi che è normale ;)

      p.s. temo di non sapere cosa vuol dire *ho googlato*... (sono una nostalgica del purismo linguistico. in altre parole, sono veeeeecchia!)

      Elimina
  12. anche in Giappone è la stessa cosa non ho visto i "passamontagna" che ribattezzerei "passamare", ma le spiagge di Ishigaki, dove in albergo c'erano tanti turisti orientali, sopratutto di Taiwan, erano almeno tutte a nostra disposizione...mio di mia moglie nippo-temeraria innamorata dei pesci colorati e di qualche raro e fugace bagnante..:-)... carino il tuo Blog! ti ho vista sul gattosandro ed avendo un debole per i super eroi sono arrivato fin qua...un saluto dalla Toscana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. noi supereroi facciamo sempre un certo effetto ;)
      grazie di essere passato! appena ho un po' di tempo faccio un giro come si deve sul tuo organizzatissimo blog!
      torna quando vuoi ;)

      Elimina
    2. Sicuramente tornerò, ti ho anche trovata su FB, della Cina so poco e mi incuriosisce, sopratutto descritta da un italiana che ci sta!

      Elimina
  13. Risposte
    1. direi che hanno un fascino perverso. sono orribili da guardare, ma fai fatica a staccarci gli occhi.

      pensa di trovartene una vicina mentre sguazzi sulla riva. c'è sta restarci secchi.

      Elimina
  14. allora ci siete andati al mare !e com'è?non so se sbaglio,ma ho come l'idea che vicino a S.neanche lui sia il massimo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a shanghai c'è una zona paludosa dove hanno portato della sabbia, piantato ombrelloni e fanno finta che sia una spiaggia. oltre la sabbia, continua a esserci il pantano. il mare è di una splendida nuance di castagno.

      Elimina
  15. Una collega una volta me ne ha regalato uno di pile. Dice che è eccessivo? a me faceva molto soldato Johnny durante la guerra partigiana. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no, non è eccessivo, se ci sono meno dieci e sei in arrampicata sul gran paradiso. anche sulla marmolada va bene.

      Elimina