martedì 24 gennaio 2012

Addio

Ecco, è andato.
Il Coniglio, dico, con le sue orecchie lunghe e le collanine di fiori, la coda a pon pon e il pelo bianco, ha silenziosamente abbandonato le vetrine, le porte, le finestre e pure la testa delle commesse di Ichido, e ha dignitosamente lasciato spazio a quell'ingombrante, sinuoso, dorato e, diciamocelo, cornuto del Drago.
Alle cinque del pomeriggio già scoppiavano petardi e fuochi d'artificio, e la festa è andata avanti tutta la sera.
I fuochi scoppiavano mentre in taxi andavamo verso DapuQiao, la città deserta, a casa della Famiglia Francese, il collo teso a destra, a sinistra, le braccia allungate avanti e indietro a indicare i più belli. Scoppiavano lungo la strada, appena sotto il marciapiede, seguiti da petardi come mitraglie. Scoppiavano mentre scaricavamo le valigie e le bambine eccitate, mentre preparavamo l'aperitivo con le bruschette e mentre sbucciavo gamberetti nella cucina dell'Amica Francese.
(E chi l'avrebbe mai detto, eh? Che avrei sbucciato gamberetti, intendo, comprati vivi al mercato da me medesima, che saltellavano rinchiusi nel sacchetto gocciolante).
Bagliori di luci multicolori illuminavano i grattacieli che svettavano all'orizzonte, o esplodevano a due metri da noi, spettacolo da contemplare attraverso le vetrate del quindicesimo piano, mentre si apparecchiava, mentre si mangiava e mentre si brindava (Recioto, eh, mica bollicine).
Scoppiavano petardi e ancora fuochi mentre giocavamo a Blokus, a Mastermind e a Machiavelli.

E poi, all'improvviso, silenzio.
I grattacieli, con le loro luci e i bagliori delle esplosioni, si sono spenti, inghiottiti dal buio.
A mezzanotte e mezza, fine della festa.
E quando all'una abbiamo preparato il letto per le bambine, si sono addormentate subito, mano nella mano, strette, al suono di sporadici e ostinati petardi.

Caro Dragone, c'hai poco da fare lo sbruffone, da ballare dondolando e serpeggiando, con quel testone enorme e la cresta e gli artigli. La festa è stata tutta per il Coniglio.

5 commenti:

  1. ♪caro il mio dragone♫, vedi di volare bassooo!♪♫♪♫♫
    baci
    zio b.

    RispondiElimina
  2. chissà...! ci sono così grandi attese per questo dragone...qui i giornali hanno scritto che ci si aspetta un bum di nascite,quest'anno in cina,per il buon augurio del drago...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la festa, ovviamente, è per il dragone, ma siccome si è concentrata prima della mezzanotte ho voluto fare un omaggio al vecio cunèl...

      Elimina
  3. ecco a proposito di boom di nascite....non fare scherzi, eh?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma certe idee non so come vi vengano, eh.

      Elimina