giovedì 13 settembre 2012

AAA Maschi giovani e sani cercansi, astenersi adolescenti

Ora, uno arrivato a una certa età non dovrebbe stupirsi più di niente. Nel senso, ci sono cose, eh.
E poi arrivano delle notizie. Delle notizie che stenti a crederci.

Tipo quella là che il tipo che ha ucciso 77 persone si farà 23 anni di carcere. 7 mesi per ogni morto, più o meno.

O tipo quella che hanno tolto i tour ad Armstrong. Mah.

O tipo quella lì che in Cina, il paese più popolato del mondo, quello che ha seri problemi di controllo delle nascite che neanche l'invenzione del facekini è riuscita ad arginare, quello dove puoi fare solo un figlio sennò devi pagare, o abortire, dove la pianificazione familiare nei supermercati ha più spazio dei detersivi, in Cina, proprio lì, cioè qui, c'è una Banca del Seme. Cioè uno di quegli istituti che aiutano le coppie sterili ad avere figli. Chi l'avrebbe mai detto. Grande eh. Ha delle filiali a Pechino, Shanghai e GuangZhou. 
 
No, dico, già questa cosa in sé è piuttosto curiosa, no? Tutti hanno diritto di avere un figlio.
 
Comunque, la notizia non è mica questa. La notizia è che siccome la Banca del seme è a corto di semi, cerca dei donatori
Mica gratis.
Giovani maschi di tutto il mondo, sappiate che verrete pagati per apportare il vostro contributo, diciamo così, e anche piuttosto bene.
Pare che uno ci si possa anche comprare casa, donando il meglio di sé.
È un business, pensateci. Altro che crisi. Vi conviene cambiare lavoro, va'.

L'età minima è 24 anni. Comprensibile. Metti caso che potessero donare anche i teenager, sai che casino. Montagne di semi. Se uno è disposto a vendersi un rene per comprarsi l'IPad, figuriamoci cosa succede se può farlo a suon di pippe. E va bene che si sono scoperti anche altri usi terapeutici (ci manca solo che si inventino un Gatorade a quel gusto là), ma in questo caso ci sono esigenze precise. E poi, suvvia, per seminare figli in giro per il mondo bisogna avere un minimo di consapevolezza.
Dispiace, ma c'è anche un'età massima. 45 anni. Non fate quella faccia, si era detto giovani. Dopo i 45 comincia anche per voi la china, mettetevela via.
Sì, sì, i figli a settant'anni, lo sappiamo. Ma voi non siete prediletti dal Signore come Abramo e qui non è previsto l'intervento divino che potenzia lo spermatozoo rachitico. 
Qui ci vuole gente fresca. Gente vitale, energica. Uomini veri, forti. Instancabili. 

E mica penserete che vi comprate la casa così, con un semino? 138 ce ne vogliono, di donazioni, solo per la caparra. 
Fatevi i conti.
E ricordatevi che son passati i tempi adolescenziali degli ormoni a palla.

40 commenti:

  1. Mah! Io mi offro. Forse non ho più lo smalto (?) dei 15 anni ma, in compenso, ho un pedigree di tre figli, spermini killer (gemelli, no, ne vogliamo parlare?)... potrei venderlo come prodotto DOC.
    Dai che c'è la spending review... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh, il pedigree conta.
      e poi c'è anche la casa nuova, no?

      Elimina
  2. Risposte
    1. ma voi ridete... pensate a quei poretti, eh

      Elimina
  3. Acc, mi manca qualche mese all'età minima, quindi niente :P
    Ma come funziona, posso farlo da casa? Glielo spedisco in una bottiglietta tipo quella dei succhi?

    RispondiElimina
  4. molti anni fa, l'avevo fatto. 30000 lire, come dire, a colpo.
    poi la fidanzata si oppose.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. però, una cifretta.
      ti ci sei comprato la prima bici a scatto fisso?

      Elimina
  5. che c'è nell'aria oggi?!?!
    sembra la giornata internazionale della pippa :-D
    e comunque Cina batte Francia 1-0!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. beh, però, anche quella notizia lì avrebbe avuto bisogno di molto più spazio, eh
      che poi se si spargesse la voce i prezzi salirebbero. speculiamoci!

      Elimina
  6. *cantando* non ho l'etàààà non ho l'etàààà per donarmi! non ho l'età per avere figli, in tutto il mondoooo... ahaha XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. come canti bene pierfetto. mai pensato al karaoke? ;)

      Elimina
  7. Questo è il tuo post migliore, sto rotolando dalle risate!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie cara, l'argomento si presta... XD

      Elimina
  8. Eh beh, quando si dice "questi soldi me li sono sudati"!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hehe, vero! d'altronde, temperature hot...;)

      Elimina
  9. bellissimo, ho appena girato il link al caro marito ;) chissà magari riusciamo a comprarci casa qui in Italia :D

    RispondiElimina
  10. La donazione del seme non è poi così ironica, credetemi.Le coppie infertili che lasciano l'Italia per volare all'estero e ricevere donazione di gameti ( semi e ovuli) sono moltissime e per le più svariate ragioni. Chi ha avuto un cancro e non produce liquido seminale, chi è sterile, chi ha ovuli vuoti, chi vuole un figlio e naturalmente non riesce, è spesso è costretto a ricorrere alla donazione eterologa. Trovo di dubbia natura il pagamento della prestazione ma, conoscendo l'argomento e avendo vissuto le difficoltà legate alla fecondazione in vitro, beh sento molto il tema. Che poi la banca del seme si trovi in un paese dove ci sono leggi sulla natalità, , questa è una delle innumerevoli contraddizioni della Cina.
    Scusa se sono stata pesante, ma sentivo di dirlo.
    A presto
    Raffaella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Raffaella,
      hai perfettamente ragione. il dramma di una coppia che non può avere figli è lacerante, e non dubito che l'argomento, che ho trattato in modo sarcastico, sia serissimo.
      il fatto è, cara Raffaella, che la Cina non solo ha regole precise (e molto discutibili) sul numero di figli e su chi li può avere, ma interviene pesantemente per farle rispettare.
      è proprio questo il motivo per cui sembra aberrante che in uno stato che *impedisce* la nascita di figli naturali esista un istituto contro la sterilità.
      e in verità, nella genesi del post c'era una vena di arrabbiatura che forse si è persa.
      sono sensibile al tema, te lo assicuro. se vuoi, puoi leggere quest'altro post (http://bighinshanghai.blogspot.com/2012/06/il-sapore-delle-fragole.html). non fa ridere, quello.
      E non devi scusarti. Anzi, ti ringrazio.
      Un abbraccio

      Elimina
  11. Orpo. E io che già maledicevo l'ingrato destino che mi ha fatto nascere femmina, privandomi così della possibilità di arricchirmi con il... ehm... frutto del mio corpo. Però poi ho letto delle 138 donazioni e, ecco, penso che non ce l'avrei fatta.

    RispondiElimina
  12. Più che speculazione, speiaculazione! :-))))

    RispondiElimina
  13. Vedi a esse maschio mo?! Ma porc.... :D

    RispondiElimina
  14. Credo che anche in Canada paghino per le donazioni di seme, ma forse lì danno qualcosa dopo ogni singola... prestazione lavorativa. Un mio conoscente di Montréal però aveva dubbi etici a riguardo, non gli piaceva l'idea di poter avere figli sparsi per il mondo e quindi non approfitta dell'opportunità. Certo che se in Cina danno cifre davvero alte magari la gente si pone meno scrupoli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Elena, benvenuta!
      in effetti non ho idea delle modalità di pagamento, ma sono quasi certa che scrupoli etici non ne hanno, per niente... mi verrebbe anzi da dire che l'etica non sanno proprio cosa sia, in generale

      Elimina
  15. Ma scusa, e poi che fanno, selezionano l'embrione se femmina?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cara, cara Lucy, è brutto da dire ma non me ne stupirei!

      Elimina
  16. Beh posso proporlo come lavoretto estivo a mio fratello! (oddio che cosa atroce ho scritto XD)

    un abbraccio

    RispondiElimina